Parrocchia Santa Chiara in Roma
Oggi è San Saba,San Grato.
 

Indicazioni per la celebrazione delle messe durante l'epidemia da Coronavirus

I fedeli restano dispensati dal precetto festivo durante l'epidemia.
Dal 18 maggio 2020, comunque, è possibile recarsi in chiesa per partecipare alla messa.

Tutti i luoghi di culto sono tenuti a rispettare le disposizioni dello Stato per evitare assembramenti di persone e ridurre la probabilità di contagio.

Servizio d'ordine
I sacerdoti, o altri volontari da loro incaricati, accoglieranno i fedeli all'ingresso e li guideranno per garantire il rispetto delle regole.

Ingresso in chiesa
Prima di tutto, vi preghiamo di verificare di non avere temperatura corporea superiore a 37,5°C.
Si può entrare in chiesa soltanto da piazza Giuochi Delfici.
Ciascuno deve indossare la mascherina.
È importante arrivare 30 minuti prima dell'ora di inizio della messa.
Per le messe feriali si può arrivare 15 minuti prima.

Non sarà richiesta nessuna certificazione verde (“Green Pass”) ai fedeli per partecipare alla messa, secondo le norme emanate dalla CEI in data 29 Luglio 2021 e diffuse dalla Diocesi di Roma. Si continuerà a osservare quanto previsto dal Protocollo CEI-Governo del 7 maggio 2020, integrato con le successive indicazioni del Comitato tecnico-scientifico: mascherine, distanziamento tra i banchi, comunione solo nella mano, niente scambio della pace con la stretta di mano, acquasantiere vuote.

Posti a sedere
I posti a sedere sono ridotti, per garantire la minima distanza interpersonale. La capienza di Santa Chiara arriva a 200 posti.
I posti sono segnati sui banchi e comunque i volontari del servizio d'ordine indicano a ciascuno dove sedersi.

Durante la celebrazione
I fedeli devono rimanere al proprio posto, non appoggiarsi al banco davanti, per garantire il mantenimento della distanza interpersonale.
E’ previsto lo scambio della pace ma senza stretta di mano o altro contatto.

Comunione
I fedeli si alzano ordinatamente; mantenendo la distanza interpersonale, e indossando sempre la mascherina entrano in una delle file per ricevere l'Eucarestia.
Il sacerdote consegna l'Eucarestia in mano. Non si può ricevere la comunione in bocca, secondo le disposizioni ecclesiastiche concordate col governo.
Fatto un passo di lato, il fedele sposta la mascherina e mette in bocca il pane consacrato; poi si ricopre immediatamente con la mascherina e torna a posto. Il tutto rispettando la distanza dagli altri.

Versione stampabile
 
 
 
 
 

Ricerca: